Quanti sono...?

Anestesisti in Italia: quanti sono?

Anestesisti in Italia: quanti sono?Sono molti i professionisti della sanità in prima linea per fronteggiare l’emergenza del Covid-19, tra loro gli anestesisti. Proviamo a capire quanti sono, in Italia.

Sappiamo quanto possa essere difficile reperire il dato relativo alle numeriche della sanità italiana ma, con Atlante Sanità, la ricerca diventa più semplice. Atlante Sanità è il database della sanità italiana che comprende oltre 1,4 milioni di anagrafiche di professionisti della salute, tra cui medici, farmacisti, biologi, infermieri, ecc. Che tipo di dato possiamo trovare nella banca dati?

Analizzando, ad esempio, un medico, Atlante Sanità ci fornisce:
  • Dati anagrafici: nome e cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale
  • Percorso di studio
    • Specializzazione accademica: ad esempio cardiologia, neurologia, ecc.
    • Pratica medica: ad esempio diabetologia o andrologia
    • Professione: ad esempio medico di medicina generale o specialista in attività privata
  • Indirizzo professionale
  • Indirizzo email: ai medici che ci hanno fornito il permission marketing per essere contattati, inviamo quotidianamente email di carattere informativo
A questo punto, quanti sono gli anestesisti in Italia?

In Italia ci sono oltre 23.000 medici specializzati in Anestesia, Rianimazione e Terapia intensiva e del dolore; di questi, PKE può contattare tramite email il 62%. Ma scendiamo più nel dettaglio.
Lombardia, Lazio e Campania sono le regioni che contano più medici, con rispettivamente 3.857, 2.713 e 2.112 specialisti. Per quanto riguarda la divisione per genere, la maggior parte dei medici con questa specializzazione è uomo (55%).
 
Autore:

PKE Group

PKE è una società nata da DS Medigroup, costituita per gestire i data base delle professioni e la creazione di comunità profilate sulla rete Internet.
Obiettivo di PKE è accompagnare le Istituzioni e gli Enti privati nella corretta gestione dei dati e nell’approfondita conoscenza delle diverse professioni, nell’analisi delle competenze specifiche di ciascuna disciplina, nelle valutazioni dei loro fabbisogni formativi ed informativi, nella definizione strategica degli strumenti di comunicazione (informazione e formazione) e nella loro completa implementazione.

Segui PKE Group: