News

Guarda che è importante!

Guarda che è importante!Ogni anno, il secondo giovedì del mese di ottobre, l’Organizzazione Mondiale della Sanità e l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità – IAPB Italia Onlus, promuove la Giornata mondiale della vista. Il focus del 2020 è: la centralità della vista nella salute della persona.

L’uso quotidiano della vista induce a sottovalutare i rischi e ciò ci fa pensare che questa sia invulnerabile. Soltanto quando insorge un problema si realizza quanto la vista è indispensabile nel compiere la stragrande maggioranza delle azioni quotidiane. Ad oggi sappiamo che la disabilità visiva colpisce circa 253 milioni di persone nel mondo e in Italia si stima che siano quasi 1,5 milioni di ipovedenti e 220.000 ciechi.

Si tratta di malattie che possono essere prevenute nella maggior parte dei casi e la cui incidenza è destinata ad aumentare con l’invecchiamento della popolazione.

L’OMS afferma che: "Globalmente le malattie oculari croniche sono la principale causa di perdita della vista. Gli errori rifrattivi non corretti e la cataratta non operata sono le due cause principali di vision impairment".

Un nuovo paradigma

Gli organizzatori vogliono promuovere un vero e proprio cambio di paradigma: Dalla cura al prendersi cura!

La prevenzione è molto più importante del trattamento poiché la cura della vista inizia prima dei dispositivi medici, dei farmaci e degli interventi chirurgici, perché i rischi sono presenti e uguali per tutti.

Prendersi cura della salute degli occhi vuol dire sottoporsi a controlli ed esami periodici della vista, che consentano la diagnosi precoce, spesso l’unico strumento per limitare gli effetti invalidanti di alcune patologie. Anche la riabilitazione visiva è parte rilevante della cura, perché permette di allenare il recupero visivo e di riconquistare, tramite l’uso di ausili, spazi di autonomia e libertà a chi ha perso tutta o parte della vista.
 
 
Autore:

Segui :