Eventi

Il futuro dell'in-formazione medica

Il futuro dell'informazione medicaMercoledì 29 novembre il Museo nazionale della scienza e della tecnologia “Leonardo da Vinci” ospiterà l’evento organizzato da Aptus Health, in occasione del lancio della nuova versione di Univadis, sul tema: il ruolo dei portali digitali in ambito medico-scientifico.
 
In un’epoca in cui le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione stanno rivoluzionando il quotidiano di tutti noi e dei settori dell’economia, diventa fondamentale estendere anche al settore medico-scientifico questo know-how.
Grazie agli strumenti digitali è oggi possibile scambiare informazioni in modo veloce ed economico, qualità  di priorità assoluta in alcuni settori e, in particolare, in quello della sanità. Il processo di digitalizzazione dovrebbe infatti favorire il miglioramento della relazione tra medico e paziente, ma anche rimettere il paziente al centro dei percorsi di cura.
 
Secondo l’analisi di GfK, azienda leader globale in analisi di mercato, circa 15 milioni di italiani (45% degli web users) nel 2016 hanno cercato informazioni sulla salute sul web, utilizzando PC fisso e dispositivi mobile. Le persone cercano informazioni su patologie e farmaci, medici specialisti e Centri specializzati ma anche indicazioni sugli  stili di vita, food supplements e farmaci da automedicazione.
 
Sebbene l’uso della rete sia quindi molto diffuso, rimane comunque fondamentale il confronto con un interlocutore professionista dalla salute.
 
In questo contesto, gli strumenti digitali favoriscono il contatto fra medico e paziente e possono coinvolgere maggiormente quest’ultimo durante tutto il percorso di cura aumentando la sua consapevolezza, la capacità di gestire la malattia e l’aderenza alle cure.
 
Il settore della sanità è in evoluzione costante e gli strumenti offerti ai professionisti della salute sono sempre più numerosi. In questo contesto generale, Aptus Health, proprietario del sito di informazione Univadis, considerato come il portale di riferimento per il medico italiano, si pone la domanda: qual è il futuro dell’informazione medica?
 
KOL ed esperti cercheranno di rispondere a questa problematica basandosi su una recente analisi di mercato pubblicata da GfK, partner dell’evento.
 
L’evento si aprirà quindi con un’analisi dei risultati dello studio per capire, ad oggi, quale sia il ruolo degli strumenti digitali nella formazione dei professionisti della salute (panoramica sull’utilità dei canali di informazione a disposizione, atteggiamenti del medico nei confronti di internet e del web, impatto sulla comunicazione medico-paziente); in secondo luogo si cercherà di rispondere alla domanda portante di tutto l’evento, parlando di multicanalità, affidabilità e trasparenza delle informazioni, dell’impatto delle nuove tecnologie sui metodi di comunicazione e sull’evoluzione degli strumenti di formazione rivolti ai medici.
 
Per iscriverti all’evento, clicca qui.

 
Autore:

PKE Group

PKE è una società nata da DS Medigroup, costituita per gestire i data base delle professioni e la creazione di comunità profilate sulla rete Internet.
Obiettivo di PKE è accompagnare le Istituzioni e gli Enti privati nella corretta gestione dei dati e nell’approfondita conoscenza delle diverse professioni, nell’analisi delle competenze specifiche di ciascuna disciplina, nelle valutazioni dei loro fabbisogni formativi ed informativi, nella definizione strategica degli strumenti di comunicazione (informazione e formazione) e nella loro completa implementazione.

Segui PKE Group: