Statistiche

Lo stile di vita degli italiani

Lo stile di vita degli italianiSecondo un’indagine condotta da Eurostat, gli italiani sono grandi consumatori di frutta e verdura ma svolgono poca attività fisica. L’Italia si colloca infatti al primo posto in Europa per quanto riguarda il consumo di frutta (con l’85% della popolazione), al terzo invece per l’assunzione di verdure (80% degli italiani). La situazione è molto più negativa se parliamo di attività fisica nel tempo libero: la svolge solamente il 57% della popolazione, posizionandoci così al 17° posto nell’Unione.

Più in dettaglio, nel 2017 circa 1 europeo su 4 (27%) ha mangiato frutta almeno due volte al giorno, il 37% una volta al giorno, il restante 36% con meno frequenza. Tra i vari stati, l’Italia si posiziona al primo posto per assunzione giornaliera di frutta (85% della popolazione), a seguire il Portogallo (81%).

Per quanto riguarda invece il consumo di verdura, ad aprire la classifica sono l’Irlanda e il Belgio, con l’84% della popolazione che assume verdura almeno una volta al giorno. L’Italia si posiziona al terzo posto con l’80%.

I problemi, a livello di classifica, per l’Italia ci sono se analizziamo i dati riguardanti l’attività fisica. Il primo stato europeo in classifica è la Romania (con il 96% della popolazione che ha svolto qualche forma di esercizio fisico nel tempo libero). L’Italia si posiziona invece al 17° posto con il 57%.

Come sempre partiamo da questi dati per fornirvi quelli, legati al tema, inerenti la sanità italiana. In particolare, quanti sono i professionisti della salute che si occupano di nutrizione? Atlante Sanità, il database che comprende circa 1,4 milioni di anagrafiche, conta 4.139 medici specializzati in scienza dell’alimentazione, di questi 1.306 sono medici ospedalieri e 1.498 sono medici specialisti in attività privata; 14.751 sono i biologi nutrizionisti e 5.046 i dietisti a cui ci si può rivolgere.

Fonte: Quotidiano Sanità
 
 
Autore:

PKE Group

PKE è una società nata da DS Medigroup, costituita per gestire i data base delle professioni e la creazione di comunità profilate sulla rete Internet.
Obiettivo di PKE è accompagnare le Istituzioni e gli Enti privati nella corretta gestione dei dati e nell’approfondita conoscenza delle diverse professioni, nell’analisi delle competenze specifiche di ciascuna disciplina, nelle valutazioni dei loro fabbisogni formativi ed informativi, nella definizione strategica degli strumenti di comunicazione (informazione e formazione) e nella loro completa implementazione.

Segui PKE Group: