Eventi

Narrare medicina e scienza: ieri, oggi... domani?

Narrare medicina e scienza: ieri, oggi... domani?In occasione della Milano Digital Week, lo scorso 15 marzo PKE ha organizzato un evento focalizzato sulla narrazione e lo storytelling nel settore sanitario e farmaceutico. Si è trattato di un momento di importante condivisione su un tema che oggi è sempre più sulla bocca di tutti ma, come spesso accade, fumoso e di difficile applicazione.

Durante l’evento si è parlato di Storytelling facendo un excursus che, a partire dal Carosello, ci ha permesso di capirne le principali caratteristiche e il suo significato: “Storytelling non è raccontare storie ma è una metodologia che usa la narrazione per inquadrare gli eventi per spiegarli secondo una logica di senso” ha specificato Roberto Circià, Amministratore Unico di SICS Editore. Si tratta di una metodologia la cui efficacia è garantita dal principio della similitudine: “se ti racconto una vicenda che ti è capitata, o che temi possa capitarti, è probabile che tu mi stia ad ascoltare”. La condivisione di una storia fa sì che si crei un legame fra chi racconta e chi ascolta tale per cui il contenuto della comunicazione diventa un vero e proprio momento di incontro.

E proprio per questo lo storytelling è oggi così in voga, anche nel settore sanitario e farmaceutico. A tal proposito, sono molti gli esempi che Marco Morandi, General Manager di PKE, ha portato alla luce: da video emozionali, a immagini o foto toccanti, fino a racconti a fumetti e DEM. A dimostrazione del fatto che non importa che mezzo si usi, lo storytelling può essere fatto con ogni strumento, purché si seguano certi principi.

Un vero e proprio case study di successo nel campo dello storytelling è stato quello presentato da Novartis da Laura Pacchiarini e Federico Fagà, “Sulla pelle di Susanna”. Si tratta di un progetto multichannel rivolto al pubblico che è stato pensato con un triplice obiettivo: migliorare la consapevolezza generale sulla patologia (l’Orticaria Cronica Spontanea, una patologia imprevedibile e difficile da diagnosticare), fornire indicazioni utili al riconoscimento della malattia e migliorare l’empowerment del paziente, aiutandolo nel riconoscimento del centro specialistico più vicino a lui. Insomma, un progetto che a 360 è riuscito nel suo intento attraverso attività quali interviste con associazioni pazienti, con i KOL, creazione di make-up tutorial per le pazienti, testimonianze di pazienti, interviste con psichiatra, ecc.

E, per concludere:
 
 

Finché le gazzelle non sapranno raccontare le loro storie, i leoni saranno sempre protagonisti dei racconti di caccia

Proverbio africano
 
Autore:

PKE Group

PKE è una società nata da DS Medigroup, costituita per gestire i data base delle professioni e la creazione di comunità profilate sulla rete Internet.
Obiettivo di PKE è accompagnare le Istituzioni e gli Enti privati nella corretta gestione dei dati e nell’approfondita conoscenza delle diverse professioni, nell’analisi delle competenze specifiche di ciascuna disciplina, nelle valutazioni dei loro fabbisogni formativi ed informativi, nella definizione strategica degli strumenti di comunicazione (informazione e formazione) e nella loro completa implementazione.

Segui PKE Group: