News

Ottobre: mese rosa!

Ottobre mese rosaOttobre è il mese della prevenzione del tumore al seno e grazie alla Campagna Nastro Rosa della Lega italiana per la lotta contro i tumori (LILT), per tutto il mese sarà possibile sottoporsi a visite senologiche gratuite presso le associazioni provinciali LILT e i circa 400 ambulatori attivi sul territorio nazionale.

Ma che cos’è il tumore al seno?  Il carcinoma della mammella è la neoplasia più diffusa nella popolazione femminile, sia nei Paesi industrializzati sia in quelli in via di sviluppo. Tecnicamente è una moltiplicazione incontrollata delle cellule della mammella, in cui il DNA risulta “danneggiato”; l’insieme di queste cellule forma la massa tumorale.

I tumori benigni, fibroadenomi o cisti, sono molto più frequenti di quelli maligni e non evolvono quasi mai nella forma pericolosa: rimangono nel tessuto mammario e in pochi casi i medici decidono di asportarli. I tumori maligni sono definiti carcinomi ma non tutti progrediscono o danno metastasi: quelli più pericolosi sono detti “infiltranti” o “invasivi”, ciò significa che possono invadere gli altri organi, sia quelli vicini al seno sia quelli distanti.

Europa Donna

Europa Donna Italia è il movimento per la prevenzione e cura del tumore al seno formata da circa 150 associazioni di volontariato che ha come missione la sensibilizzazione delle istituzioni sanitarie affinché attuino delibere, leggi e norme per facilitare la prevenzione e la cura del tumore al seno. È stata fondata nel 1994 a Milano da un’idea di Umberto Veronesi e per iniziativa della European School of Oncology.

Tra le diverse iniziative di Europa Donna vi è la campagna per indire una giornata nazionale per il tumore al seno metastatico. Dedicare una giornata nazionale a questa patologia, come già fatto da altri paesi in data 13 ottobre, significherebbe dar voce anche in Italia alle oltre 37 mila pazienti donne e, anche se in percentuale minima, uomini, che vivono questa condizione cronica.
Il manifesto dell’edizione 2020 si concentra su 7 punti:
  1. un percorso specifico di presa in carico all’interno dei Centri di Senologia (Breast Unit)
  2. una corsia preferenziale per visite ed esami
  3. disponibilità di un team di specialisti di differenti aree disciplinari
  4. assistenza dello psiconcologo
  5. informazione e orientamento sui trials clinici
  6. rapido accertamento dell’invalidità civile (per patologie oncologiche al IV stadio)
  7. accesso omogeneo ai farmaci innovativi

Fonti

https://www.lilt.it/notizie/primo-piano/2020/ottobre-e-il-mese-rosa
https://europadonna.it/tumore-seno/biologia/
http://www.quotidianosanita.it/governo-e-parlamento/articolo.php?articolo_id=88616


 
 
Autore:

Segui :