News

San Valentino: tra storia e medicina

San Valentino: tra storia e medicinaNel lontano 496 d.C., durante l’epoca romana, il 15 di febbraio era la giornata dedicata a dei particolari riti pagani, i lupercali, dedicati al dio della fertilità Luperco. Le celebrazioni prevedevano festeggiamenti sfrenati e l’apice della festa si aveva quando le matrone romane si offrivano spontaneamente – lungo le strade – alle frustate di un gruppo di giovani devoti. Anche le donne in dolce attesa si sottoponevano volentieri al rituale, convinte che avrebbe fatto bene alla nascita del pargolo.

Papa Gelasio I volle porre fine a queste atrocità, in contrasto con la morale e l’idea di amore dei cristiani, e istituì la festa dell’amore, celebrata il 14 febbraio, dedicandola a San Valentino, divenuto così il protettore degli innamorati.

Oggi, in tutto il mondo, si festeggia San Valentino. E cosa, se non la nascita di un bambino, è coronamento perfetto di questo sentimento?

Quanti sono i nati in Italia? Secondo i dati Istat, nel 2016 sono stati iscritti in anagrafe per nascita 473.438 bambini, oltre 12 mila in meno rispetto al 2015. Il numero medio di figli per donna scende a 1,34 (1,46 nel 2010). Sebbene i dati delle nascite siano preoccupanti, quanti sono i professionisti della salute che lavorano nel settore? Nel nostro Paese, secondo Atlante Sanità, la banca dati con oltre 1,3 milioni di anagrafiche, ci sono 15.242 ostetrici, 18.543 medici specializzati in ginecologia e ostetricia, 22.830 in pediatria e neonatologia.

Come cambieranno questi dati fra qualche mese? Per visionarne alcuni, è possibile consultare le nostre numeriche.

 
Autore:

PKE Group

PKE è una società nata da DS Medigroup, costituita per gestire i data base delle professioni e la creazione di comunità profilate sulla rete Internet.
Obiettivo di PKE è accompagnare le Istituzioni e gli Enti privati nella corretta gestione dei dati e nell’approfondita conoscenza delle diverse professioni, nell’analisi delle competenze specifiche di ciascuna disciplina, nelle valutazioni dei loro fabbisogni formativi ed informativi, nella definizione strategica degli strumenti di comunicazione (informazione e formazione) e nella loro completa implementazione.

Segui PKE Group: