Statistiche

Quanti biologi in Italia?

Quanti biologi in Italia?Atlante Sanità, il database della sanità italiana che comprende oltre 1,3 milioni di operatori, conta 67.504 biologi. Ma analizziamo la professione: il termine “biologo” comprende una vasta gamma di aree di specializzazione. In generale, il biologo è colui che studia i meccanismi che regolano i processi fondamentali della vita in relazione con gli ambienti specifici in cui essi si realizzano. Può occuparsi di specie microbiche, vegetali, animali; può focalizzarsi sull’uomo e, in tutti i casi, approfondire a più livelli: da quello molecolare, cellulare, istologico, anatomico, embriologico, fino ad aspetti di tipo ecologico.

Le competenze del biologo sono quindi trasversali e, di conseguenza, lo sono le aree di specializzazione professionale: abbiamo il biologo clinico – che effettua test su tessuti o liquidi biologici per la diagnosi e/o prevenzione delle malattie e per la ricerca – il biologo molecolare – che studia DNA e proteine – il biologo ambientale – che analizza i processi biologici nell’aria, nell’acqua o nel suolo – il biologo nutrizionista – che individua i bisogni dell’individuo sano e della collettività correlati all’alimentazione e alla nutrizione. In realtà esistono molte altre aree di competenza del biologo, ma questo elenco ci dà intanto un’idea.

L’abilitazione alla professione, in alcuni casi, avviene previa iscrizione all’Ordine dei Biologi. Per potervi accedere, è richiesta la laurea magistrale in biologia, biotecnologie (agrarie, industriali, mediche, veterinarie, farmaceutiche), scienze della nutrizione umana o scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio. Se si è in possesso della sola laurea triennale, è possibile iscriversi alla sezione dei biologi juniores.
 
Autore:

PKE Group

PKE è una società nata da DS Medigroup, costituita per gestire i data base delle professioni e la creazione di comunità profilate sulla rete Internet.
Obiettivo di PKE è accompagnare le Istituzioni e gli Enti privati nella corretta gestione dei dati e nell’approfondita conoscenza delle diverse professioni, nell’analisi delle competenze specifiche di ciascuna disciplina, nelle valutazioni dei loro fabbisogni formativi ed informativi, nella definizione strategica degli strumenti di comunicazione (informazione e formazione) e nella loro completa implementazione.

Segui PKE Group: