News

Sclerosi Multipla: iniziative e professionisti coinvolti

Sclerosi Multipla: dati, iniziative e professionisti coinvoltiIl 25 maggio è iniziata la Settimana Nazionale della Sclerosi Multipla che terminerà il 2 giugno. Il claim della campagna, “Dare visibilità alla sclerosi multipla (SM)” richiama la campagna #MyInvisibleMS della Federazione Internazionale della SM (MSIF) lanciata in occasione della Giornata Mondiale dedicata alla sclerosi multipla, che il 30 maggio di quest’anno si celebra per l’undicesimo anno in 70 Paesi.

Obiettivo della campagna è quello di parlare della Sclerosi Multipla, una malattia poco conosciuta soprattutto da chi non è direttamente coinvolto ma che ha sfaccettature importanti che devono essere condivise.

«“Rendere visibile” la sclerosi multipla vuol dire che la SM non sia un ostacolo alla vita di tante persone, ma sia parte della vita stessa: per AISM rappresenta l’impegno a fare in modo che la SM, condizione di vita di tanti giovani e di tante persone, sia una sfida che nessuno deve affrontare da solo, ma tutti insieme. È così che la SM si può vincere davvero, ogni giorno». Dichiara Angela Martino presidente Nazionale di AISM.

Tra le varie iniziative quella di Marco Togni, il volontario AISM che sta percorrendo a piedi 6mila km per sensibilizzare sulla sclerosi multipla.

"Sono già arrivato – racconta Marco - a circa 1500 km, un quarto del mio cammino. Questo è un viaggio di comunicazione, sto portando avanti una campagna di sensibilizzazione: in ogni Comune in cui arrivo cerco sempre di parlare con sindaci, amministratori, pro loco e, quando presenti, con le sezioni dell'associazione". Tornado al percorso, da Genova, racconta, "sono sceso fino a Roma passando per Lucca, Pisa, Siena, Viterbo, per poi risalire in centro e andare a Rieti, Norcia, zone in cui tenevo a passare per il terremoto. Dopodiché ho continuato a scendere fino a Cassino, Caserta e poi Napoli". Una delle difficoltà sta nel "trovare il punto giusto dove passare: proprio la tappa di ieri era costituita da molto asfalto e pochi sentieri, difficile passare tra un'automobile e un'altra. Se mi fermano quando passo? Sì, anche perché mi vedono in giro con zaino, cappellino, bastone e barba lunga, qualche domanda se la fanno. Anzi, a volte, quando passo davanti alle fermate degli autobus, iniziano a farmi domande e si finisce con un capannello che mi trattiene anche 10-15 minuti".

Come sempre diamo qualche dato relativo ai professionisti della salute potenzialmente coinvolti nella patologia: i neurologi in Italia sono 12.400, di questi 5.353 sono medici ospedalieri, 2.284 medici specialisti in attività privata. Quanti hanno interesse per la sclerosi multipla? Contattaci per scoprirlo!
 
 
Autore:

PKE Group

PKE è una società nata da DS Medigroup, costituita per gestire i data base delle professioni e la creazione di comunità profilate sulla rete Internet.
Obiettivo di PKE è accompagnare le Istituzioni e gli Enti privati nella corretta gestione dei dati e nell’approfondita conoscenza delle diverse professioni, nell’analisi delle competenze specifiche di ciascuna disciplina, nelle valutazioni dei loro fabbisogni formativi ed informativi, nella definizione strategica degli strumenti di comunicazione (informazione e formazione) e nella loro completa implementazione.

Segui PKE Group: